aprile 2020

CityLife, Milano


Firmato da architetti del calibro di Arata Isozaki, Daniel Libeskind e Zaha Hadid, il progetto CityLife è uno dei più innovativi non solo in Italia ma anche in Europa: con questo intervento, il quartiere del Portello ha completamente cambiato il proprio volto, trasformandosi da polo fieristico ad area dedicata alle persone e all’incontro.

In seguito al trasferimento della vecchia fiera di Milano nel nuovo polo Fieramilano di Rho-Pero, che ha anche ospitato l’Expo italiana nel 2015, si è infatti liberata un’area di più di 250mila metri quadrati: ora qui sorgono tre grattacieli avanguardistici, oltre alla più grande area pedonale di Milano, nonché una delle maggiori in Europa, dal momento che la circolazione delle auto e i parcheggi sono previsti nei piani interrati. 

Un progetto di ampio respiro e improntato al moderno concetto di una città pensata per essere vissuta a tutto tondo: nelle parole di Libeskind, CityLife rappresenta “Milano come portale per l’Europa” e, se i vasti spazi pubblici e le aree di svago costituiscono una valvola di sfogo importante per le residenze della zona, le tre grandi torri sono destinate a divenire uno dei nuovi simboli di Milano nel mondo.

L’illuminazione di CityLife Milano

Un quartiere da vivere pienamente ad ogni ora del giorno e della notte: ogni elemento di questa trasformazione così radicale doveva quindi essere pianificato sin nei minimi dettagli, in particolare l’illuminazione.

Per CityLife sono stati scelti i sistemi illuminanti Big Link di Cariboni Group: un design pulito, essenziale e di grande modernità, perfettamente in linea con le caratteristiche estetiche dell’ambiente circostante, che si accompagna a funzionalità, efficienza energetica e durata.

Progetto
CityLife

Località
Milano

Prodotti
Big Link Lato Palo
Questo sito web utilizza i cookie per migliorare l’esperienza dell'utente. Utilizzando il nostro sito l'utente acconsente a tutti i cookie in conformità con la Normativa sui Cookie.   Leggi tuttoAcconsento