dicembre 2019

Grand Mosque Duscambe, Tajikistan


La costruzione è imponente, interamente giocata sul contrasto tra il candore del bianco e i decori realizzati su base blu. La bellezza e la pulizia delle forme, rigorose e nello stesso tempo riccamente lavorate, non possono che generare uno sguardo d’ammirazione in chiunque si trovi ad osservarla. Parliamo della Grand Mosque Duscambe, la più grande moschea dell’Asia Centrale.

Un progetto ambizioso, che ha preso il via nel 2011 e ha visto la sua conclusione otto anni dopo, nel 2019: a dare l’avvio ai lavori è stato il presidente del Tajikistan Emomali Rahmon, che ha inaugurato gli scavi per le fondamenta dell’edificio salendo su una ruspa.

Costata circa 100 milioni di dollari, la moschea si estende per 12 ettari e può ospitare fino a 120mila fedeli.

D’indiscutibile bellezza durante il giorno, di notte la moschea deve non solo conservare il proprio fascino ma anche essere fruibile e sicura.

 

L’intervento di Cariboni Group alla Grand Mosque Duscambe

Cariboni Group ha illuminato le aree esterne, con l’obiettivo di garantire sì un’illuminazione uniforme e funzionale, ma nello stesso tempo in grado di valorizzare l’importanza del luogo.

Un obiettivo raggiunto grazie all’utilizzo di Flat Link, un prodotto che offre molteplici soluzioni per l’illuminazione pubblica e di arredo urbano e un’ampia scelta per quanto riguarda la combinazione di sorgenti, ottiche e modalità di installazione. In questo caso è stata utilizzata la variante Lato Palo, con una linea dal design pulito ed essenziale, perfetta per arredare con stile gli spazi esterni e valorizzare la bellezza dei monumenti.

Progetto
Grand Mosque Duscambe

Località
Tajikistan

Prodotti
Flat Link Lato Palo
Questo sito web utilizza i cookie per migliorare l’esperienza dell'utente. Utilizzando il nostro sito l'utente acconsente a tutti i cookie in conformità con la Normativa sui Cookie.   Leggi tuttoAcconsento