novembre 2014

Ponte della Libertà, Venezia


Una nuova illuminazione sostenibile a radenza realizzata con luce LED è stata messa a punto da Cariboni group per il Ponte della Libertà, il famoso asse viario inaugurato nel 1933 – lungo 4 km e largo 20 m – che costituisce ancora oggi l’unica via d’accesso per il traffico veicolare diretto a Venezia.

Questo ponte è caratterizzato da due corsie per senso di marcia affiancate da un largo marciapiede con funzione anche di pista ciclabile: ed è nei confronti di quest’ultima che è stata pensata la nuova illuminazione, progettata da GMS Studio Associato di Milano, con un intervento finalizzato al rispetto verso l’ambiente sia in termini di risparmio energetico conseguito che di contenimento dell’inquinamento luminoso.

Per il percorso pedonale sono stati previsti 1.482 apparecchi "Made in Italy" BANISTER, corrimano ed elemento luminoso adatto per illuminazione uniforme, corredato di ottica asimmetrica diffondente con possibilità di rotazione di 45°, e proposto in tre differenti lunghezze da 2, 1 e 0,5 m. Si tratta di un innovativo sistema di illuminazione estremamente compatto che garantisce un’illuminazione a radenza con sorgenti a LED dotate di ottima resa cromatica, con un flusso totale di 400 lm/m. La nuova illuminazione realizzata permette un risparmio energetico annuo superiore all’80%.

Progetto: lucenews.it

Progetto
GMS Studio Associato _ Milano

Località
Venezia, Italia

Prodotti
Banister
Questo sito web utilizza i cookie per migliorare l’esperienza dell'utente. Utilizzando il nostro sito l'utente acconsente a tutti i cookie in conformità con la Normativa sui Cookie.   Leggi tuttoAcconsento